Oppo Find X: il nuovo iconico smartphone è già disponibile in offerta su GearBest

Circa un mese fa Oppo Find X è stato presentato ufficialmente. Questo smartphone ha attirato subito l’attenzione grazie ad un display con rapporto screen-to-body del 93,8% ed al sistema di fotocamere a scomparsa che lo rende un dispositivo unico nel suo genere (solo il Vivo NEX, attualmente, sfrutta un qualcosa …

Oppo Find X ufficiale: si può fare anche senza notch (e con tanta eleganza)

L’Essential Phone ha inserito il primo notch ed iPhone X lo ha fatto diventare popolare. Praticamente tutte le aziende hanno deciso di lanciare smartphone con il notch (sia quelle più famose come Asus che quelle meno conosciute dal grande pubblico come UMIDIGI). Oppo, però, ha deciso di andare controcorrente e con …

Oppo e Vivo sono le prime della classe in Cina (hanno superato Huawei, Xiaomi ed anche Apple)

Le aziende cinesi produttrici di smartphone più conosciute e apprezzate nel mercato occidentale sono sicuramente Huawei e Xiaomi (oltre a LeEco che sta vendendo molti smartphone e, inoltre, stra provando a conquistare quote di mercato anche al di fuori della Cina).

Queste due aziende, però, hanno forse puntato troppo al mercato occidentale (almeno Huawei, che distribuisce ufficialmente i suoi prodotti anche nel nostro mercato) lasciando spazio ad altre aziende all’interno del mercato cinese.

Molte aziende hanno approfittato di questa situazione e ora Oppo e Vivo sono le prime della classe in Cina. Certo questa posizione non è stata conquistata solo a causa dei “demeriti” di Huawei e Xiaomi, visto che Oppo e Vivo offrono comunque ottimi device.

Questa situazione viene riportata da Counterpoint con alcuni grafici, dove si può notare la rapida ascesa di questi due marchi.

Nel 2015 Oppo e Vivo avevano il 9,9% e l’8,2% delle vendite in Cina, ma oggi la prima ha aumentato le sue vendite dell’82% (con Oppo R9), mentre la seconda del 114% (grazie al Vivo X7).

Risultati negativi sono stati invece ottenuti soprattutto da Xiaomi ed Apple che hanno perso rispettivamente il 22% ed il 27% ; anche Huawei ha perso qualche quota, ma la perdita non è stata così grave.

Non si sa se questa situazione si confermerà anche in futuro, ma di certo Oppo e Vivo hanno raggiunto un ottimo risultato e proveranno a confermare (o a migliorare) la loro posizione nel mercato interno (uno dei più importanti, visto il gran numero di potenziali acquirenti che la Cina offre).