LeEco Le X920 potrebbe arrivare presto sul mercato (a giudicare da queste immagini)

Dopo aver presentato il Le Pro 3 AI Edition, LeEco si sta preparando a lanciare sul mercato un nuovo smartphone, il LeEco Le X920. Già erano apparse alcune immagini qualche settimana fa e ora ne arrivano altre che fanno pensare ad un lancio sul mercato sempre più vicino. Oltre al …

LeEco Le Pro 3 AI Edition presentato ufficialmente: ecco tutte le caratteristiche ed un simpatico modo per personalizzarlo

Oggi LeEco ha svelato un nuovo smartphone, il LeEco Le Pro 3 AI Edition. Come si può capire anche dal nome, questo nuovo Le Pro 3 è dotato dell’assistente vocale intelligente di LeEco che va ad affiancarsi ad altri assistenti vocali come Bixby o Siri. Il LeEco Le Pro 3 AI …

LeEco: tagli di personale e vendite di proprietà nella Silicon Valley per combattere la crisi di liquidità

LeEco sta effettuando vari investimenti per provare ad espandersi anche al di fuori del mercato cinese, ma la sua situazione finanziaria non è delle più floride. Da tempo si susseguono voci su una sua crisi di liquidità e ora, per poter arginare il problema, l’azienda cinese sta pensando di vendere …

Modding: LeEco rilascia i sorgenti kernel di tutti i suoi dispositivi

Gli smartphone LeEco (ex LeTV) sono degli ottimi device con un bel design e caratteristiche tecniche al top. Ma da oggi sarà ancora più conveniente acquistare uno smartphone prodotto da LeEco, visto che l’azienda cinese ha deciso di rilasciare i sorgenti kernel di tutti i suoi dispositivi.

Cosa vuol dire? Vuol dire che i vari sviluppatori potranno cucinare diverse ROM per questi dispositivi (riuscendo magari ad offrire anche avanzamenti di versione che la stessa LeEco non offre per alcuni dispositivi rilasciati qualche tempo fa). Quindi, un’ottima notizia per tutta la community Android e per XDA in particolare.

I sorgenti kernel rilasciati riguardano sia gli smartphone (Le S3, Le Pro 3, Le 1s, Le 2, Le Max e Le Max 2) che gli altri prodotti LeEco (i televisori Super4 X43, Super4 X55, Super4 X65 e le tre versioni di set-top-box LeTV Box U4).

LeEco ha fatto la sua parte, ora non resta che aspettare e vedere se la community risponderà in modo adeguato rilasciando personalizzazioni e custom ROM dedicate.

La scelta di LeEco di rilasciare i sorgenti Kernel dei suoi dispositivi segue quella di Vernee che ha rilasciato l’intero codice sorgente del Vernee Apollo Lite. Ancora molte aziende cinesi non collaborano e non rilasciano i codici sorgente dei loro dispositivi, ma qualcosa, forse, sta cambiando.

Se siete interessati ad avere maggiori informazioni potete trovarle a questo indirizzo.

I sorgenti kernel, invece, potrete trovarli a questo indirizzo.

LeEco e Coolpad ancora insieme per creare uno smartphone top di gamma

LeEco e Coolpad hanno già messo sul mercato il LeEco Cool1, uno smartphone di fascia media, con doppia fotocamera posteriore ed un prezzo contenuto. Ora le due aziende potrebbero ritornare a lavorare ancora insieme per creare uno smartphone top di gamma.

Un nuovo smartphone, infatti, è spuntato tramite l’ente di certificazione TENAA. Questo dispositivo, però, andrà a collocarsi nella fascia alta del mercato. Non avrà la doppia fotocamera posteriore ed il design sarà diverso rispetto a quello del Cool1.

 

LeEco e Coolpad

 

Queste dovrebbero essere le caratteristiche tecniche di questo device:

  • Display: 5.5″ fullHD
  • Processore: Qualcomm Snapdragon 821 fino a 2.3 GHz
  • RAM: 4/6 GB
  • Memoria interna: 32/64/128 GB
  • Sistema operativo: Android 6.0.1 Marshmallow
  • Fotocamera posteriore: 16 MP con flash LED
  • Fotocamera frontale: 8 MP
  • Batteria: 4000 mAh
  • Lettore di impronte digitali posto nella parte posteriore

Questo smartphone verrà proposto nelle colorazioni oro, argento, nero, bianco e blu.

Questo nuovo smartphone ha delle caratteristiche molto simili a quelle del LeEco Le Pro 3 e potrebbe essere presentato entro le prossime settimane.

Oppo e Vivo sono le prime della classe in Cina (hanno superato Huawei, Xiaomi ed anche Apple)

Le aziende cinesi produttrici di smartphone più conosciute e apprezzate nel mercato occidentale sono sicuramente Huawei e Xiaomi (oltre a LeEco che sta vendendo molti smartphone e, inoltre, stra provando a conquistare quote di mercato anche al di fuori della Cina).

Queste due aziende, però, hanno forse puntato troppo al mercato occidentale (almeno Huawei, che distribuisce ufficialmente i suoi prodotti anche nel nostro mercato) lasciando spazio ad altre aziende all’interno del mercato cinese.

Molte aziende hanno approfittato di questa situazione e ora Oppo e Vivo sono le prime della classe in Cina. Certo questa posizione non è stata conquistata solo a causa dei “demeriti” di Huawei e Xiaomi, visto che Oppo e Vivo offrono comunque ottimi device.

Questa situazione viene riportata da Counterpoint con alcuni grafici, dove si può notare la rapida ascesa di questi due marchi.

Nel 2015 Oppo e Vivo avevano il 9,9% e l’8,2% delle vendite in Cina, ma oggi la prima ha aumentato le sue vendite dell’82% (con Oppo R9), mentre la seconda del 114% (grazie al Vivo X7).

Risultati negativi sono stati invece ottenuti soprattutto da Xiaomi ed Apple che hanno perso rispettivamente il 22% ed il 27% ; anche Huawei ha perso qualche quota, ma la perdita non è stata così grave.

Non si sa se questa situazione si confermerà anche in futuro, ma di certo Oppo e Vivo hanno raggiunto un ottimo risultato e proveranno a confermare (o a migliorare) la loro posizione nel mercato interno (uno dei più importanti, visto il gran numero di potenziali acquirenti che la Cina offre).

Anche LeEco produrrà uno smartphone con la doppia fotocamera posteriore

id539680_1

LeEco nell’ultimo periodo ha avuto una trasformazione (cambiando anche il nome, visto che prima si chiamava LeTV) che la sta facendo diventare una delle aziende più apprezzate a livello mondiale (come si è visto anche dal numero di Le Pro 3 venduti nelle prime 24 ore di vendita di questo dispositivo). L’obiettivo di LeEco è quello di conquistare il mercato americano (e magari europeo) e, proprio per questo motivo, ha assunto l’ex presidente di Huawei Europa.

I soli cambiamenti a livello dirigenziale, però,  non bastano per conquistare nuove quote di mercato, ma servono nuovi prodotti che possano attrarre nuovi utenti. Proprio per questo motivo anche LeEco produrrà uno smartphone con la doppia fotocamera posteriore (il secondo se consideriamo il LeEco Cool 1 che, però, è stato prodotto in collaborazione con Coolpad).

Il Dual3, questo il nome del nuovo device, oltre alla doppia fotocamera posteriore, avrà una scocca realizzata completamente in metallo ed uno scanner di impronte digitali posizionato posteriormente.

id539682_1

Ancora non si hanno altre notizie sul Dual3, ma questo dovrebbe essere lo stesso mostrato qualche giorno fa da Jia Yuenting (CEO di LeEco), quindi potrebbe essere lo smartphone con sistema integrato di intelligenza Artificiale scelto da LeEco per sfidare Apple e Google.

LeEco AI è uno smartphone con intelligenza artificiale pensato per sfidare Apple e Google

LeEco si è fatta conoscere per l’ottima qualità costruttiva dei suoi prodotti e, dopo aver consolidato la sua posizione all’interno del mercato cinese, ora vuole conquistare anche i mercati internazionali (e i primi risultati le stanno dando ragione).

LeEco è attiva su tutti i fronti dell’elettronica, ma molta importanza viene data al mondo degli smartphone e LeEco AI è uno smartphone con intelligenza artificiale pensato per sfidare Apple e Google.

L’idea di LeEco è quella di unire le caratteristiche migliori dei Google Pixel e di iPhone 7 Plus in un solo smartphone; il LeEco AI avrà un sistema di intelligenza artificiale simile a quello di Google Assistant e una doppia fotocamera con le stesse funzioni offerte dall’iPhone 7 Plus (con uno zoom ottico 4X, quindi doppio rispetto a quello dell’iPhone che è 2X).

Nel mese di settembre Jia Yueting (CEO di LeEco) aveva fatto riferimento al lavoro della società su un sistema di intelligenza artificiale. Ma ora sappiamo che questo sistema verrà utilizzato proprio su uno smartphone.

Questo nuovo device di LeEco sta già facendo discutere e ancora non è stato rilasciato.

Il suo rilascio avverrà tra poco tempo, ma solo sul mercato americano.

Non ci resta che aspettare e sperare che lo stesso smartphone possa arrivare anche in Italia in via ufficiale, per poterlo sfruttare al meglio. Ma questo non dovrebbe avvenire in via immediata, visto che l’intelligenza artificiale ha alla base degli algoritmi che hanno bisogno di una elevatissima quantità di dati (sia vocali che linguistici) per poter funzionare come si deve.

Il LeEco AI sul retro ha la doppia fotocamera ed il flash disposti in modo tale da creare una simpatica faccina sorridente, ma non bisogna farsi trarre in inganno, perché l’azienda ha grandi progetti e si sta muovendo (anche in modo aggressivo) per conquistare il mercato americano e, viste le sue ultime mosse, potrebbe anche riuscirci grazie a prodotti di qualità proposti a prezzi molto vantaggiosi.

LeEco ha assunto l’ex presidente di Huawei Europa Richard Ren

leeco

LeEco (ex LeTV) è un’azienda cinese fondata nel 2004 che nell’ultimo periodo ha presentato diversi smartphone molto interessanti. Molte persone hanno già acquistato smartphone LeEco e, anche grazie ai loro feedback positivi, anche altre stanno pensando di scegliere un dispositivo LeEco. L’interesse verso i prodotti di questa azienda è dimostrato anche dall’elevato numero di preordini raggiunto dal LeEco Le Pro 3, il prossimo prodotto di punta di LeEco.

L’azienda, attualmente, vende i suoi dispositivi ufficialmente solo in Cina, ma il suo obiettivo è quello di entrare anche nel mercato americano ed europeo e, proprio per questo motivo, ha da poco aperto un suo quartier generale nella Silicon Valley. Per portare avanti questo progetto LeEco ha assunto l’ex presidente di Huawei Europa Richard Ren. Il manager cinese è stato nominato President of LeEco’s North America business e anche President of Smart Device Overseas Business.

Richard-Ren

LeEco ha deciso di sfruttare l’esperienza di Richard Ren (che ha lavorato 12 anni per Huawei, la famosa azienda cinese diventata terzo produttore di smartphone a livello mondiale) per espandersi più velocemente possibile nel territorio americano

Queste sono le dichiarazioni di Jia Yuenting, presidente e fondatore di LeEco:

“L’esperienza a livello mondiale di Richard all’interno di importanti aziende consumer sarà fondamentale per aiutare LeEco a raggiungere i propri obiettivi di globalizzazione. Richard si unisce ad un team eterogeneo di imprenditori con mansioni ben precise, con il quale porterà avanti il nostro modello di ecosistema in modo da incrementare il livello di innovazione tecnologica ed anche il loro valore personale.”

In pratica Richard Ren sarà il responsabile del commercio di sistemi intelligenti (smartphone, TV, accessori, visori per la realtà virtuale) per il nord America, l’Europa orientale, la Russia e l’area dell’Asia e del Pacifico.
LeEco ha consolidato la sua posizione all’interno del mercato cinese (anche grazie ai diversi servizi si streaming che offre) e ora punta a conquistare nuovi mercati assumendo manager esperti che potranno offrire le loro competenze per far cresce la società cinese sempre di più.