LeEco AI è uno smartphone con intelligenza artificiale pensato per sfidare Apple e Google

LeEco si è fatta conoscere per l’ottima qualità costruttiva dei suoi prodotti e, dopo aver consolidato la sua posizione all’interno del mercato cinese, ora vuole conquistare anche i mercati internazionali (e i primi risultati le stanno dando ragione).

LeEco è attiva su tutti i fronti dell’elettronica, ma molta importanza viene data al mondo degli smartphone e LeEco AI è uno smartphone con intelligenza artificiale pensato per sfidare Apple e Google.

L’idea di LeEco è quella di unire le caratteristiche migliori dei Google Pixel e di iPhone 7 Plus in un solo smartphone; il LeEco AI avrà un sistema di intelligenza artificiale simile a quello di Google Assistant e una doppia fotocamera con le stesse funzioni offerte dall’iPhone 7 Plus (con uno zoom ottico 4X, quindi doppio rispetto a quello dell’iPhone che è 2X).

Nel mese di settembre Jia Yueting (CEO di LeEco) aveva fatto riferimento al lavoro della società su un sistema di intelligenza artificiale. Ma ora sappiamo che questo sistema verrà utilizzato proprio su uno smartphone.

Questo nuovo device di LeEco sta già facendo discutere e ancora non è stato rilasciato.

Il suo rilascio avverrà tra poco tempo, ma solo sul mercato americano.

Non ci resta che aspettare e sperare che lo stesso smartphone possa arrivare anche in Italia in via ufficiale, per poterlo sfruttare al meglio. Ma questo non dovrebbe avvenire in via immediata, visto che l’intelligenza artificiale ha alla base degli algoritmi che hanno bisogno di una elevatissima quantità di dati (sia vocali che linguistici) per poter funzionare come si deve.

Il LeEco AI sul retro ha la doppia fotocamera ed il flash disposti in modo tale da creare una simpatica faccina sorridente, ma non bisogna farsi trarre in inganno, perché l’azienda ha grandi progetti e si sta muovendo (anche in modo aggressivo) per conquistare il mercato americano e, viste le sue ultime mosse, potrebbe anche riuscirci grazie a prodotti di qualità proposti a prezzi molto vantaggiosi.

Confermata la presenza della doppia fotocamera posteriore su un prossimo smartphone Xiaomi

La doppia fotocamera sembra essere la nuova caratteristica che tutti i produttori di smartphone vogliono inserire sui propri device. Poco tempo fa c’erano state delle indiscrezioni secondo le quali anche Xiaomi avrebbe utilizzato la doppia fotocamera su uno dei suoi prossimi smartphone. E oggi, finalmente (per tutti gli amanti di Xiaomi e delle foto), è stata confermata la presenza della doppia fotocamera posteriore su un prossimo smartphone Xiaomi.

A confermare il tutto è stata la stessa Xiaomi con un teaser che mostra due fotocamere, senza specificare il modello dello smartphone.

Tra qualche giorno ci sarà un evento Xiaomi, dove verrà presentato il Mi 5s e finalmente scopriremo se sarà questo lo smartphone con due fotocamere posteriori oppure se Xiaomi ne approfitterà per presentare un altro dispositivo che affiancherà il Mi 5s.

Ti è piaciuto questo articolo? Se la risposta è si, allora lascia un mi piace alla pagina Facebook di Darth News Side, seguimi su Twitter e su Instagram. Inoltre, iscriviti al canale Telegram per ricevere tante notizie ed offerte direttamente sul tuo smartphone.

Leggi e #retwitta questo articolo 😉 Il contenuto è interessante e sarebbe un peccato non condividerlo con i tuoi amici. Passa al lato oscuro delle notizie. Leggi le notizie di #DarthNewsSide 😉 Condividi il Tweet

Appaiono in rete alcuni bozzetti in CAD dello smartphone Xiaomi con doppia fotocamera

eb24a22839f07745_副本

Huawei ha modificato l’idea di fotocamera presente sugli smartphone. L’azienda cinese, infatti, ha deciso di inserire due fotocamere (made in Leica) nella parte posteriore per migliorare l’esperienza fotografica degli utenti sui nuovi P9 e P9 Plus.

Le due fotocamere posteriori sembrano essere la nuova tendenza e molto presto anche altri produttori potranno seguirla.

La prossima azienda a presentare uno smartphone con due fotocamere posteriori (prodotte da Samsung) potrebbe essere Xiaomi. In rete sono apparsi anche alcuni bozzetti realizzati in CAD, dove si può notare una certa somiglianza con lo Xiaomi Mi 5 nella parte posteriore, mentre la parte frontale richiama lo stile del Mi Note (infatti, non è presente un tasto fisico, presente invece sul Mi 5).

id518561_1

A luglio Xiaomi dovrebbe presentare il Mi Note 2 ed il Mi 5S e proprio quest’ultimo dovrebbe avere una doppia fotocamera, quindi, questi bozzetti dovrebbero fare riferimento proprio al Mi 5S.

Xiaomi sta presentando moltissimi dispositivi e questo smartphone dotato di una doppia fotocamera posteriore rappresenterebbe solo l’ultimo di una lunga serie.

Se Xiaomi dovesse prendere una decisione di questo tipo chissà quale funzione implementerà (e se deciderà di portarne di nuove), visto che Huawei ha deciso di inserire una fotocamera per le foto a colori e una per le foto in bianco e nero sul P9 e sul P9 Plus, LG sul G5 ha aggiunto una fotocamera grandangolare accanto a quella classica e, in precedenza, HTC aveva deciso di utilizzare una seconda fotocamera per migliorare la messa a fuoco sul suo M8.

Il prossimo smartphone Xiaomi potrebbe avere una doppia fotocamera posteriore, ma siamo sicuri che non sarà un device impermeabile, visto che Lei Jun (CEO di Xiaomi) ha affermato poco tempo fa che l’impermeabilità degli smartphone è inutile e porterebbe solo ad un aumento dei costi di produzione per l’azienda e, di conseguenza, un aumento del prezzo di vendita.