Royole FlexPai 2 5G ufficiale: la seconda volta è quella buona

Il Royole FlexPai 2 5G è stato presentato ufficialmente e rappresenta un netto passo in avanti rispetto al FlexPai di prima generazione che, comunque, era il primo dispositivo con display pieghevole ad arrivare sul mercato.

Caratteristiche tecniche del Royole FlexPai 2 5G

  • Display aperto: AMOLED, 7.8″, risoluzione 1920 x 1440 pixel, aspect ratio 4:3
  • Display chiuso: AMOLED, 5.5″, risoluzione 1440 x 900, aspect ratio 16:10 (principale) | AMOLED, 5.4″, risoluzione 1440 x 810, aspect ratio 16:10 (secondario)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 865
  • GPU: Adreano 650
  • RAM: 8 / 12 GB LPDDR5
  • Memoria interna: 256 / 512 GB UFS 3.0
  • Sistema operativo: Android 10 con interfaccia personalizzata waterOS 2.0
  • Connettività: dual SIM (nano SIM + nano SIM), 5G, Wi-Fi 802.11 a/b/g/n/ac/ax, Bluetooth 5.0, GPS / A-GPS / Glonass / BeiDou / Galileo
  • Fotocamera: quadrupla fotocamera (64 MP, f/1.89 + 32 MP, f/2.0, portrait camera + 16 MP, f/2.2, grandangolare, FOV 116° + 8 MP, f2.4, teleobiettivo con zoom ottico 3x, zoom ibrido 5x e zoom digitale 30x), flash LED
  • Batteria: 4450 mAh con supporto alla ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 4.0 da 18W
  • Dimensioni: 89,4 x 133,8 x 12,8 mm (da chiuso) | 186,2 x 133,8 x 6,3 mm (da aperto)
  • Peso: 339 grammi
  • Altro: lettore di impronte digitali, doppio speaker stereo
Il comparto hardware è stato ovviamente migliorato, ma l’azienda ha lavorato molto anche sulla qualità costruttiva.

Il Royole FlexPai 2 utilizza il processore Qualcomm Snapdragon 865 che viene affiancato dalla GPU Adreno 650, da 8 o 12 GB di memoria RAM e da 256 o 512 GB di memoria interna. Non manca il supporto alle reti 5G.

Il primo FlexPai era meno interessante a causa della sua “gobba” che sul FlexPai 2 scompare grazie all’utilizzo del display pieghevole Cicada Wing di terza generazione e della nuova cerniera brevettata 3S. Il display da aperto ha una diagonale da 7.8″, mentre da chiuso si hanno a disposizione un display principale da 5.5″ ed un display secondario da 5.4″.

La nuova cerniera garantisce una piegatura senza soluzione di continuità ed una maggiore facilità di utilizzo anche con una mano. Questa è forse la novità più importante perché permette al Royole FlexPai 2 di entrare in concorrenza con il Samsung Galaxy Z Fold 2 e con il HUAWEI Mate Xs (sul mercato ci sono anche altri dispositivi con display pieghevole come il Galaxy Z Flip ed il Motorola RAZR 5G, ma questi rientrano in un’altra categoria). La cerniera può garantire ben 1800000 aperture.

Lo smartphone arriva sul mercato con Android 10 ed utilizza l’interfaccia personalizzata waterOS 2.0 che migliora l’esperienza di utilizzo. Aprendo o chiudendo il display l’interfaccia si adatterà automaticamente. Il multitasking è stato migliorato e supporta fino a tre finestre aperte contemporaneamente. Presente anche un menù laterale che può essere aperto con un semplice swipe e che permette di aprire rapidamente alcune app preimpostate.

Il Royole FlexPai 2 integra quattro fotocamere: il sensore principale da 64 MP, il sensore grandangolare da 16 MP, il teleobiettivo da 8 MP ed un sensore per i selfie da 32 MP.

Un dispositivo con un display così ampio può essere utilizzato con soddisfazione per la visualizzazione dei contenuti multimediali e l’esperienza viene resa ancora più coinvolgente grazie all’utilizzo dei due altoparlanti stereo.

Questo dispositivo utilizza una batteria da 4450 mAh e supporta la ricarica rapida Qualcomm Quick Charge 4.0 da 18W.

Disponibilità e prezzo

Il Royole FlexPai 2 sarà disponibile in Cina a partire dal 25 settembre, ma può già essere acquistato in preordine al prezzo di 9988 Yuan (circa 1254 euro) per la variante 8GB+256GB e 11588 Yuan (circa 1455 euro) per la variante 12GB+512GB. Il dispositivo viene proposto nelle colorazioni Sunrise Gold, Midnight Black e Cosmic Gray.

Come tutti gli smartphone con display pieghevole anche questo viene proposto ad un prezzo elevato e considerando che questi sono i prezzi per il mercato cinese sul nostro mercato costerebbe sicuramente di più.

Con il primo FlexPai l’azienda ha forse velocizzato i tempi per essere la prima a proporre un dispositivo con display pieghevole che, però, non poteva reggere il confronto con i dispositivi proposti da Samsung e HUAWEI, mentre con il FlexPai 2 l’azienda cinese ha fatto un ottimo lavoro riuscendo a proporre un dispositivo con un’ottima qualità costruttiva.

Considerando il prezzo, però, difficilmente un utente sceglierebbe questo rispetto ad un Galaxy Fold 2, ad un Galaxy Z Flip, ad un Mate Xs o ad un Moto RAZR 5G, visto che questi sono proposti da aziende più conosciute. Forse Royole avrebbe dovuto realizzare lo stesso dispositivo, ma utilizzando il SoC Qualcomm Snapdragon 765 che avrebbe garantito ottime prestazioni ed avrebbe permesso all’azienda di proporlo ad un prezzo inferiore.

Ti è piaciuto questo articolo? Se la risposta è si, allora lascia un mi piace alla pagina Facebook di Darth News Side, seguimi su Twitter e su Instagram. Inoltre, iscriviti al canale Telegram per ricevere tante notizie ed offerte direttamente sul tuo smartphone.

Leggi e #retwitta questo articolo 😉 Il contenuto è interessante e sarebbe un peccato non condividerlo con i tuoi amici. Passa al lato oscuro delle notizie. Leggi le notizie di #DarthNewsSide 😉 Condividi il Tweet

Lascia un commento e dimmi cosa pensi di questo articolo. Per me è importante ;)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.