Recensione UMIDIGI Uwatch GT: un interessante smartwatch low-cost (e che autonomia!)

UMIDIGI Uwatch GT è uno smartwatch molto interessante poiché offre alcune funzionalità interessanti ad un prezzo molto competitivo.

Contenuto della confezione

La confezione è realizzata in cartone nero con i tipici cerchi concentrici delle confezioni UMIDIGI e con il logo dell’azienda di colore rosso.

All’interno della confezione c’è davvero il minimo indispensabile: lo smartwatch, il cavetto per la ricarica da USB a connettore magnetico (senza caricabatterie), il manuale utente ed un cartoncino con i ringraziamenti ed i contatti dell’azienda (email e canali social).

Caratteristiche tecniche dell’UMIDIGI Uwatch GT

  • Display: IPS, 1.3″, 240 x 240 pixel
  • MCU: Nordic nRF52840 Bluetooth 5.0
  • Sensore per il battito cardiaco: HX3600
  • Connettività: Bluetooth 5.0
  • Compatibilità: Android 4.4 o superiore, iOS 9.0 o superiore
  • Batteria: 260 mAh
  • Altro: impermeabile fino a 50 metro (5ATM), visualizzazione notifiche e ID chiamata, monitoraggio attività fisica, monitoraggio del sonno, monitoraggio del battito cardiaco
Design e qualità costruttiva

L’UMIDIGI Uwatch GT è uno sportwatch dal design classico che si rivolge sicuramente ad un pubblico maschile.

La ghiera ed i pulsanti sono realizzati in metallo, mentre il resto del corpo dello smartwatch è realizzato in plastica. Nella parte posteriore (quella che poggia direttamente sul polso) la plastica si caratterizza per una finitura che ricorda la fibra di carbonio.

Il cinturino è realizzato in silicone morbido con una trama a strisce verticali. Il cinturino risulta sempre comodo durante l’utilizzo. La fibbia è realizzata in metallo e su di essa viene riportato il logo dell’azienda. Il passante è realizzato in silicone, ma al suo interno è presente un piccolo inserto in plastica che va ad incastrarsi in uno dei fori del cinturino per evitare che quest’ultimo fuoriesca proprio dal passante. Il cinturino da 19 mm può essere rimosso facilmente facendo scorrere i due piccoli ganci.

Lo smartwatch pesa 52 grammi ed al polso quasi non si sente.

Il display circolare IPS da 1.3″ è integrato all’interno di una ghiera in metallo (che non ruota) e sul lato destro ci sono due pulsanti fisici che possono essere utilizzati per muoversi all’interno dell’interfaccia dello smartwatch (che, comunque, può essere gestita anche tramite degli swipe e dei tocchi con il dito visto che il display è touch). Nella parte posteriore ci sono i pin magnetici per la ricarica ed il sensore per il battito cardiaco.

Hardware

L’UMIDIGI Uwatch GT utilizza il chip Nordic nRF52840 e per la connessione con lo smartphone sfrutta il Bluetooth 5.0.

Questo smartwatch non integra il GPS, ma può monitorare il percorso durante le attività all’aperto utilizzando quello dello smartphone (ovviamente se i due dispositivi sono collegati).

Non ci sono neanche speaker e microfoni, quindi, non si possono effettuare chiamate o richiamare gli assistenti vocali.

Display

Sull’UMIDIGI Uwatch GT viene utilizzato un display IPS circolare da 1.3″ con una risoluzione di 240 x 240 pixel. La risoluzione non è elevatissima, ma per uno smartwatch può andare bene.

Non ci sono problemi di visibilità sotto la luce diretta del sole grazie ad una buona luminosità (che può essere regolata su tre livelli differenti, mentre non è presente il sensore per la regolazione automatica).

Software e modalità di utilizzo

Il software dell’UMIDIGI Uwatch GT è davvero molto semplice. Si può gestire tutto tramite scorrimenti o tocchi con il dito, oppure, utilizzando i due tasti fisici.

Quando il display è spento si può attivare cliccando uno dei due tasti o sollevando e ruotando il polso.

Con uno swipe da sinistra verso destra si raggiunge una schermata che mostra i passi effettuati, le chilocalorie consumate ed i minuti di attività svolta.

Facendo un singolo swipe da destra verso sinistra si entra nella schermata che mostra tutte le attività fisiche che lo smartwatch può analizzare (in totale sono 12 e si possono visualizzare tutte scorrendo verso il basso). In fondo a questa schermata c’è il registro attività che mostra un riepilogo delle ultime sei attività svolte, mentre per le altre e per informazioni più dettagliate bisogna utilizzare l’applicazione.

Sempre scorrendo verso sinistra si può visualizzare la schermata con il meteo (le informazioni vengono prese dallo smartphone e se questo non è connesso appare un messaggio che invita ad effettuare il collegamento tramite l’app).

Con un ulteriore swipe verso sinistra si raggiunge la schermata che permette di misurare il battito cardiaco.

Verso sinistra si può effettuare un quarto ed ultimo swipe che mostra le altre funzioni disponibili: il cronometro ed il timer (quest’ultimo ha dei tempi prestabiliti da 1, 2, 5, 10, 15, 20, 30 e 60 minuti e non è possibile inserire tempi intermedi o personalizzati).

Dalla schermata principale e con uno swipe dall’alto verso il basso si può accedere al menu delle notifiche che possono essere visualizzate singolarmente in breve, mentre cliccandoci sopra si può aprire la notifica per leggerla o per eliminarla (non si può rispondere).

Sempre dalla schermata principale, ma con uno swipe dal basso verso l’alto si entra nella schermata dalla quale è possibile attivare la modalità non disturbare, consultare il meteo e la connessione Bluetooth, modificare la luminosità (ci sono tre diversi livelli di intensità) od entrare nelle impostazioni per modificare la watchface, per scegliere quale attività richiamare in modo automatico tenendo premuto il tasto superiore o per ripristinare il dispositivo.

Come detto si può modificare la watchface entrando nelle impostazioni, ma anche tenendo premuto il display nella schermata principale si entra nel menù di personalizzazione che mette a disposizione quattro watchface che sicuramente non sono tante, ma che possono soddisfare un po’ i gusti di tutti.

Una volta selezionato lo sport o l’attività da svolgere si attiverà un timer di 3 secondi e poi verrà tracciata l’attività (misurando anche il battito cardiaco in modo continuo). Tenendo premuto a lungo il pulsante superiore si può mettere in pausa il tracciamento dell’attività che può essere riavviato o concluso premendo il tasto virtuale verde o quello rosso sul display dello smartwatch.

L’UMIDIGI Uwatch GT può monitorare anche la qualità del sonno.

Io utilizzo questo smartwatch da più di un mese per monitorare l’attività fisica e devo dire che i dati che riesce a raccogliere sono paragonabili a quelli di altre smartband. Non sono sicuramente dei dati perfetti e precisi come quelli dei dispositivi più costosi, ma possono andare assolutamente bene per tutte quelle persone che svolgono attività fisica solo per tenersi un po’ in forma (per esempio per chi in questo periodo si allena in casa tra un corso online ed una partita a Super Mario Bros.).

Ovviamente l’UMIDIGI Uwatch GT è impermeabile fino a 5ATM, quindi, può essere utilizzato senza problemi mentre si fa la doccia od anche mentre si nuota.

Per sfruttarlo al meglio e per ricevere le notifiche bisogna mantenere attiva l’applicazione sullo smartphone ed il Bluetooth acceso. La connessione tramite Bluetooth risulta sempre stabile.

Autonomia

L’UMIDIGI Uwatch GT integra una batteria da 260 mAh che, secondo l’azienda, riesce a garantire un’autonomia di circa 15 giorni. Durante l’utilizzo si può verificare che l’autonomia dichiarata è reale, ma naturalmente può variare di qualche giorno in base al tipo di utilizzo.

Disponibilità e prezzo

UMIDIGI Uwatch GT può essere acquistato su Amazon al prezzo di 49,99 euro, ma molto spesso viene proposto ad un prezzo più basso (in questo momento si può utilizzare questo codice sconto: A9H3T56T ). Puoi anche acquistarlo ad un prezzo più basso su Banggood.

Questo smartwatch, in relazione al prezzo, è davvero molto interessante e può rappresentare una valida scelta per tutte quelle persone che cercano un dispositivo con un display più grande rispetto a quello di una smartband, ma che allo stesso tempo non vogliono rinunciare ad un’ottima autonomia. Tra gli altri punti di forza ci sono il design ed i materiali utilizzati.

Tra i difetti ci sono l’assenza del GPS integrato e della memoria interna, l’impossibilità di controllare la musica in riproduzione sullo smartphone e l’assenza del microfono. Tutti questi difetti, però, sono presenti su tutti gli altri dispositivi della concorrenza che si trovano in questa fascia di prezzo.

Ovviamente non è un prodotto perfetto, ma se non si hanno delle esigenze particolari è difficile trovare di meglio a questo prezzo (si può scegliere di spendere di più per un Amazfit Verge Lite, per un Amazfit GTS, per un Amazfit GTR, per un Honor Magic Watch 2 o per uno Xiaomi Mi Watch).

Se questo smartwatch non ti interessa puoi provare a trovare qualcos’altro tra i prodotti in offerta per il Mi Fan Festival 2020.

Ti è piaciuto questo articolo? Se la risposta è si, allora lascia un mi piace alla pagina Facebook di Darth News Side, seguimi su Twitter e su Instagram. Inoltre, iscriviti al canale Telegram per ricevere tante notizie ed offerte direttamente sul tuo smartphone.

Leggi e #retwitta questo articolo 😉 Il contenuto è interessante e sarebbe un peccato non condividerlo con i tuoi amici. Passa al lato oscuro delle notizie. Leggi le notizie di #DarthNewsSide 😉 Condividi il Tweet

Lascia un commento e dimmi cosa pensi di questo articolo. Per me è importante ;)

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.