In arrivo un PC all-in-one con Remix OS, il sistema operativo Android con interfaccia simile a Windows

Al CES Asia 2016 in corso a Shanghai è stato presentato un PC all-in-one con una caratteristica molto interessante. Questo PC, infatti, utilizza Remix OS 2.0, un sistema operativo basato su Android con un’interfaccia simile a Windows adatto per l’utilizzo con mouse e tastiera.

Questo PC sarà prodotto da AOC con la collaborazione di Jide Technology (che fornirà Remix OS). Il design risulta molto curato e ha delle cornici laterali molto ridotte. AOC Mars (questo è il nome del nuovo dispositivo) è caratterizzato da uno schermo da 23,8 pollici con processore ARM quad core a 64 bit funzionante a 2 GHz e affiancato da 2GB di RAM e 16/64GB di memoria interna.

AOC e Jide Technology hanno deciso di creare Mars per riuscire a rispondere alle richieste di molte aziende cinesi che desiderano avere dispositivi economici con un buon sistema operativo desktop.

Il nuovo prodotto dovrebbe essere lanciato sul mercato cinese durante il prossimo periodo estivo e sarà caratterizzato da prezzi molto contenuti.

Speriamo che questo prodotto possa avere successo e che possa essere venduto anche al di fuori del mercato cinese, visto che sarebbe bello avere un prodotto elegante e funzionale in casa e che, viste le dimensioni, non andrebbe ad occupare molto spazio. Potrebbe essere un primo PC desktop adatto ai ragazzi più giovani che lo potrebbero utilizzare per lo studio, ma anche gli adulti potrebbero navigare sul web con un dispositivo poco costoso e comodo.Se, però, questo PC all-in-one non dovesse essere venduto anche nel nostro mercato, sarà comunque possibile utilizzare Remix OS, visto che può essere già scaricato gratuitamente direttamente dal sito di Remix ed installato anche su macchine un po’ datate (e anche non molto prestanti) dando loro una nuova vita.

Scoperti nuovi malware Android da Kaspersky

images

Come noti già da tempo, i malware tendono a colpire maggiormente gli smartphone che montano una versione Android più datata. Anche il malware in questione continua a seguire questa regola.

Kaspersky ha lanciato l’allarme facendo riferimento ad un codice diffuso attraverso un sito web.

I dispositivi che possono essere colpiti da questo malware sono quelli con una versione Android precedente alla versione 4.0.0, quindi, quelli con versioni molto datate. Kaspersky ha scoperto due script dannosi; uno di questi permetteva di inviare SMS a tutti gli utenti, l’altro riusciva ad installare un trojan all’interno della SD del dispositivo.

In pratica questo malware riusciva ad inviare SMS e ad intercettare gli stessi.

I dispositivi che non vengono aggiornati sono quelli più vulnerabili, ma bisogna sempre prestare attenzione, perchè anche quelli più recenti possono essere in pericolo (seppure con una minore probabilità) se si utilizza il dispositivo nel modo sbagliato (recentemente era stato trovato un altro malware Android travestito da aggiornamento di Google Chrome). Il consiglio sempre valido è quello di prestare attenzione, cercando di visitare siti sicuri e leggere attentamente i messaggi pop-up che possono essere visualizzati durante la navigazione, inoltre, bisogna installare applicazione solo dal Google Play Store o da apk rilasciati da siti sicuri (ad esempio apk mirror).

Da oggi WhatsApp è disponibile per Windows e Mac con l’app ufficiale – (Download)

New Image

Nell’ultimo periodo si era già a conoscenza che Whatsapp avrebbe rilasciato un’app dedicata per i pc Windows e Mac (anche qui era stato scritto un articolo a riguardo: “Sta per arrivare l’app ufficiale Whatsapp per pc Windows e Mac“). Ma da oggi WhatsApp è disponibile per Windows e Mac con l’app ufficiale.

Naturalmente l’app per il computer rappresenta un’estensione di quella utilizzata sugli smartphone; per questo motivo l’app sul pc funzionerà solo se avrete anche l’app sullo smartphone.

Whatsapp aveva già provato a far utilizzare la propria app sui computer attraverso Whatsapp Web, ma questa aveva molti limiti. La nuova app ufficiale, invece, funziona proprio come la versione mobile e con Whatsapp Web ha in comune solo il meccanismo di associazione, infatti, una volta avviata l’app su pc bisognerà scansionare il codice QR con lo smartphone andando a selezionare Whatsapp Web nel menu di Whatsapp.

La nuova app di Whatsapp per pc è compatibile con Windows 8 e versioni superiori e con Mac OS 10.9 e versioni superiori.

Per scaricare l’app per Windows e Mac dovrete collegarvi al sito ufficiale dal vostro pc e potete farlo direttamente da questo link www.whatsapp.com/download/.

Buon download!

4 notebook cinesi molto interessanti

Molte persone sono alla ricerca di notebook per un utilizzo non professionale, ma solo per collegarsi ad internet o per scrivere qualche documento utilizzando la suite Office di Windows. Volendo utilizzare il pc per operazioni semplici non vogliono spendere delle cifre elevate. La stessa considerazione viene fatta anche dagli studenti, i quali, a meno che non abbiano necessità di utilizzare dei programmi di grafica impegnativi, hanno bisogno di un pc da portarsi dietro senza correre il rischio di danneggiare un prodotto estremamente costoso.

Per rispondere a queste esigenze possiamo rivolgerci al mercato cinese dei notebook. Esistono, infatti, dei pc made in China con delle caratteristiche interessanti, un design elegante (in alcuni casi sono delle copie dei MacBook, ma con materiali meno nobili) ed un prezzo relativamente basso.

Le proposte di notebook cinesi sono sempre di più, ma io voglio suggerirne 4 perchè mi sembrano quelli più interessanti.

I primi 2 notebook che voglio suggerirvi sono prodotti da Onda ed i modelli sono l’Onda oBook 12 e l’Onda oBook 11.

L’onda oBook 12 è un ultrabook molto versatile e certamente molto accattivante dal punto di vista del design.

1456974002070293710 1456974002176401206

1456974002385236521 1456974002951913569

Ecco le caratteristiche tecniche dell’Onda oBook 12:

  • Sistema operativo: Windows 10
  • CPU: Intel Cherry Trail X7-Z8700 Quad Core da 1.6GHz
  • GPU: Intel HD Graphic (Gen8)
  • RAM + ROM: 4GB + 64GB (espandibili fino a 128GB con una Micro sd non inclusa)
  • Connessioni: WIFI 802.11b / g / n; Bluetooth; Slot per schede TF; 1 porta USB 3.0 e 1 porta USB 2.0; Micro HDMI; Jack audio da 3.5 mm
  • Schermo:  capacitivo IPS da 12.2 pollici con risoluzione 1920 x 1200 (WUXGA)
  • Batteria: 30wh
  • Dimensioni del prodotto: 28.80 x 19.50 x 1.60 cm
  • Peso del prodotto: 1.190 kg

Caratteristiche interessanti per un prodotto compatto, funzionale ed elegante.

Link per acquistare l’Onda oBook 12: Onda oBook 12

Il secondo prodotto è l’Onda oBook 11 che ha delle dimensioni leggermente inferiori rispetto all’oBook 12.

14618344878365986931461834487097910258

1461834487225074002 1461834487775756284

Di seguito le caratteristiche di questo Onda oBook 11:

  • Sistema operativo: Windows 10
  • CPU: Intel Cherry Trail Z8300 Quad Core da 1.44GHz
  • GPU: Intel HD Graphic (Gen8
  • RAM + ROM:  4 GB + 64G (espandibili fino a 128 GB tramite micro sd non inclusa)
  • Connettivitài:  WIFI 802.11b / g / n; Bluetooth 4.0; Slot per schede di memoria; 1 porta USB 3.0 e 1 porta USB 2.0; Micro HDMI;  Jack audio da 3.5 mm
  • Fotocamera anteriore: 2.0MP
  • Display: capacitivo IPS da 11,6 pollici 16: 9 con risoluzione 1920 x 1080 (FHD)
  • Batteria: 30Wh

Questo è il link per procedere con l’acquisto dell’Onda oBook 11: Onda oBook 11

Altro prodotto molto interessante è il Pipo W9s, un dispositivo con schermo da 14.1 pollici con un design decisamente ispirato (copiato) dai MacBook di Apple, ma con dei materiali plastici (anche se le dimensioni sono differenti, visto che non esiste un MacBook da 14 pollici).

14580822730048518631458082273108325528

1458082273167119027 1458082273826105129

Fortunatamente Pipo ha deciso di non “sporcare” la scocca con il suo logo, ma soltanto indicando il sistema operativo montato e il produttore del processore.

Caratteristiche tecniche del Pipo W9s:

  • Sistema operativo: Windows 10
  • CPU: Intel Cherry Trail Z8300 Quad Core da 1.4GHz
  • GPU: Intel HD Graphic (Gen8)
  • RAM + ROM: 4 GB + 64G (espandibile fino a 128 GB tramide micro sd non inclusa)
  • Connettività: WIFI 802.11a / b / g / n / ac; Bluetooth 4.0; Slot per schede di memoria; 2 porte USB 2.0; porta HDMI Slot; Jack audio da 3.5mm
  • Display: 14,1 pollici 16: 9 con risoluzione 1366 x 768
  • Batteria: 10000mAh
  • Dimensioni del prodotto: 35.10 x 23.30 x 2.00 cm
  • Peso del prodotto: 1.468 kg

Il link per acquistare il Pipo W9s è il seguente: Pipo W9s

L’ultimo prodotto è il Teclast Tbook 11 che si differenzia dagli altri 3 prodotti per essere un 2 in 1, infatti, la tastiera può essere staccata dallo schermo facendo diventare il notebook un tablet. Questo prodotto si caratterizza anche per la presenza di due sistemi operativi: Windows e Android.

12

34

Ecco le caratteristiche tecniche del Teclast Tbook 11:

  • Sistema operativo: Android 5.1 + Windows 10
  • CPU: Cherry Trail Z8300 Quad Core da 1.44GHz
  • GPU: Intel HD Graphic (Gen8)
  • RAM + ROM: 4 GB + 64 GB (espandibile fino a 128 GB tramite micro sd non inclusa)
  • Connettività: WiFi 802.11b / g / n; Bluetooth; Slot per schede di memoria; Micro USB; Micro HDMI; Jack audio da 3.5mm
  • Display: capacitivo IPS Retina da 10.6 pollici con risoluzione 1920 x 1080 (FHD)
  • Fotocamera posteriore: 2.0MP
  • Fotocamera anteriore: 2.0MP
  • Batteria: 7500mAh
  • Dimensioni del prodotto: 27.50 x 16.97 x 0.84 cm
  • Peso del prodotto: 0,635 kg

Per poter Acquistare il Teclast Tbook 11 basta cliccare sul seguente link: Teclast Tbook 11

Il Teclast Tbook 11 viene venduto senza tastiera; se siete interessati ad acquistare anche la tastiera, potrete farlo da questo link: Cover con tastiera per Teclast Tbook 11

Questi 4 prodotti sono molto interessanti e, come già detto, si rivolgono ad utenti che non hanno necessità di utilizzare il pc per scopi professionali o per il gaming impegnativo. Se non avete queste necessità questi prodotti sono adatti a voi, infatti, con una spesa bassa (si parte da circa 160 euro fino a massimo 300 euro) potrete avere dei buoni notebook dal design molto accattivante, anche se copia quello dei MacBook; l’unica eccezione è rappresentata dal Teclast Tbook 11 che ha un design diverso, ma è anche il meno interessante sotto questo punto di vista.

In conclusione, chiunque abbia necessità di avere un pc, ma non vuole spendere molto, può scegliere uno di questi prodotti e sicuramente non rimarrà deluso.

I migliori tablet made in China

Fino a qualche anno fa i prodotti che arrivavano dalla Cina avevano come caratteristiche principali il basso costo d’acquisto, ma anche una qualità abbastanza bassa.

Da un po’ di tempo, però, le cose sono cambiate, almeno in parte e per alcuni prodotti.

Oggi molti smartphone e tablet di ottima qualità arrivano proprio dalla Cina e, nonostante la qualità sia alta, il loro prezzo d’acquisto è basso (specialmente rispetto a prodotti simili di brand più blasonati).

Qui di seguito 6 tablet interessanti con i link d’acquisto per chi fosse interessato.

Iniziamo con quello, forse, più conosciuto e prodotto da un’azienda diventata una realtà importante tra i produttori di tablet (ma anche di smartphone, di indossabili e di tanti prodotti high-tech); l’azienda in questione è Xiaomi e il tablet a cui facciamo riferimento è lo Xiaomi Mi Pad 2 da 64GB.

1461839764075271454

Di seguito tutte le caratteristiche tecniche del prodotto:

  • CPU: Intel Atom X5-Z8500 a 64 bit Quad Core 2.2GHz, processo 14nm
  • GPU: Intel HD Graphics
  • RAM + ROM: 2 GB + 64 GB (RAM 2GB LPDDR3 ROM 64GB eMMC)
  • Sistema operativo: Android 5.1
  • Schermo: 7.9 pollici (schermo retina 2048 x 1536 (326 ppi) IPS)
  • Batteria: 6190mAh
  • Macchina fotografica posteriore: 8 megapixel (con registrazione video 1080p Full HD e ottime prestazioni di scarsa illuminazione con sensori retro-lato illuminato (BSI) CMOS)
  • Fotocamera anteriore 5MP
  • Connettività: Bluetooth 4.1; WiFI; usb type-c
  • Sensori: sensore di gravità, sensore di luce ambientale, sensore di prossimità, sensore di gesto, E-bussola.

Le caratteristiche sono importanti e il prezzo d’acquisto è pari a circa 250 euro ed è disponibile in 3 differenti colorazioni (oro, argento, rosa); se siete interessati all’acquisto, qui di seguito trovate il link che vi porterà alla pagina del prodotto: Xiaomi Mi Pad 2

Un’altra azienda che produce tablet di qualità a basso prezzo è Teclast. I suoi tablet sono molto apprezzati e riescono a coprire un’ampia fetta di mercato, questo perchè la stessa azienda offre prodotti di grandezza diversa e, quindi, con prezzi per tutte le tasche. I tablet prodotti da questa azienda sono tantissimi, ma oggi ve ne propongo tre e tutti accomunati da una caratteristica, cioè, essere dei tablet dual os (in pratica al loro interno troverete sia Android che Windows).

Il primo tablet Teclast è il Teclast X98 Plus, un tablet con uno schermo da 9.7 pollici e con la connettività 3G.

1460671142230681230 1460671142312869532

Ecco le caratteristiche complete del Teclast X98 Plus:

  • CPU: Intel Cherry Trail Z8300 (Intel Atom Z8300-X5) a 64 bit Quad Core 1.44GHz, fino a 1.84GHz
  • GPU: processore Intel HD Graphic Gen8
  • RAM + ROM: 4GB + 64GB (espandibile tramite micro sd fino a 128 GB)
  • Sistema operativo: Windows 10 + Android 5.1
  • Schermo: 9,7 pollici (2048 x 1536 IPS retina)
  • Fotocamera posteriore: 2.0MP con autofocus
  • Fotocamera frontale: 2.0MP
  • Batteria: 8000mAh
  • Connettività: Bluetooth 4.0; WiFi; uscita HDMI
  • SIM : singola SIM (funziona solo con le reti GSM + WCDMA per la navigazione su Internet: GSM 850/900/1800 / 1900MHz WCDMA 900 / 2100MHz sbloccato per l’uso in tutto il mondo)

Questo è il link per poterlo acquistare (prezzo circa 190 euro): Teclast X98 Plus

Il secondo prodotto Teclast è il Teclast X80 Plus, tablet da 8 pollici.

1461851233544160683

Queste le caratteristiche complete del Teclast X80 Plus:

  • CPU: Intel Atom Z8300-X5 (Cherry Trail T3-Z8300) Quad Core 1.44GHz (fino a 1.84GHz)
  • GPU: processore Intel HD Graphic Gen8
  • RAM + ROM: 2 GB + 32 GB (espandibile fino a 128 GB (sd non inclusa)
  • Sistema operativo: Windows 10 + Android 5.1
  • Schermo: da 8 pollici (1280 x 800 schermo WXGA IPS)
  • Connettività: Bluetooth 4.0; WiFi; uscita HDMI

Ecco il link d’acquisto per il Teclast X80 (prezzo circa 80 euro): Teclast X80 Plus

L’ultimo tablet Teclast consigliato è il più piccolo dei 3 ed è il Teclast X89 Kindow Reader, tablet con una diagonale dello schermo da 7.5 pollici.

1461835052198538392

Queste le caratteristiche complete del Teclast X89 Kindow Reader:

  • CPU: Intel Baytrail Z3735F Quad Core a 1,33 GHz fino a 1,83 GHz
  • RAM + ROM: 2 GB + 32 GB (espandibile fino a 128 GB (sd non inclusa)
  • Sistema operativo: Windows 10 + Android 4.4
  • Schermo: 7.5 pollici (1440 x 1080 IPS a 240 ppi con rapporto 4:3)
  • Connettività: Bluetooth 4.0; WiFi; uscita HDMI

Link per l’acquisto del Teclast X89 Kindow Reader (prezzo circa 70 euro): Teclast X89 Kindow Reader

Gli ultimi due tablet sono prodotti da Chuwi.

Il primo è il Chuwi Hi12 che può essere collegato ad una tastiera e trasformarsi così in un notebook.

1461831664135664582 1461831664516901447

Le caratteristiche tecniche del Chuwi Hi12 sono le seguenti:

  • CPU: Intel Cherry Trail Z8300 (Intel Atom Z8300-X5) a 64 bit Quad Core 1.44GHz, fino a 1.84GHz
  • GPU: Intel HD Graphic Gen8
  • RAM + ROM: 4 GB + 64GB (espandibile fino a 128 GB) (sd non inclusa)
  • Sistema operativo: Windows 10 a 64 bit + Android 5.1
  • Schermo: 12 pollici (2160 x 1440 schermo IPS con rapporto 3: 2)
  • Batteria: 11000mAh
  • Fotocamera posteriore: 5.0MP
  • Fotocamera frontale: 2.0MP
  • Connettività: Bluetooth 4.0; uscitaHDMI;  connettività USB con funzione OTG
  • Altre funzioni : WiFi / MP3 / MP4 / Calendario / Calcolatrice / sensore magnetico supportato adattatore AC: 100-240V 5V 1.5A-3A di rete: WiFi: 2,4 GHz, 802.11 b / g / n 3G
  • La versione dual OS supporta la funzione stilo; il sistema operativo Windows è in cinese e inglese, le altre lingue devono essere scaricato via WiFi. Android supporta multi-lingua

Link per acquistare il Chuwi Hi12 (prezzo circa 200 euro): Chuwi Hi12

L’ultimo tablet è il Chuwi Hi8 Pro caratterizzato da un display da 8 pollici.

1461547323543739791 1461547323982297286

Le caratteristiche tecniche del Chuwi Hi8 Pro sono le seguenti:

  • CPU: Intel Cherry Trail Z8300 (Intel Atom Z8300-X5) a 64 bit Quad Core 1.44GHz, fino a 1.84GHz
  • GPU: processore Intel HD Graphic Gen8
  • RAM + ROM: 2 GB + 32 GB (espandibile fino a 128 GB) (sd non inclusa)
  • Schermo: 8 pollici (1920 x 1200 schermo WUXGA IPS)
  • Batteria: 4000mAh
  • Connettività: Bluetooth 4.0; uscita HDMI; usb Type-C (funzione OTG)
  • Altre funzioni : WiFi / MP3 / MP4 / Calendario / Calcolatrice
  • Sistema operativo: Windows 10 + Android 5.1 (Windows OS supporta cinese e inglese, è possibile scaricare più lingue via WiFi. Android supporta multi-lingua)

Link per l’acquisto del Chuwi Hi8 Pro (prezzo circa 75 euro): Chuwi Hi8 Pro

Esistono molti altri tablet made in China, ma questi 6 sono tra i migliori e potrebbero soddisfare molti consumatori, visto che tra questi ci sono tablet con schermi che vanno dai 7.5 ai 12 pollici e, inoltre, sono adatti per quelli che hanno un budget che va da circa 70 euro a circa 250. Infine, molti di quuesti hanno il doppio sistema operativo, quindi, si potrà acquistare un singolo tablet, ma avere sia Android che Windows.

Attenzione: malware Android travestito da aggiornamento di Google Chrome

the-new-android-malware-that-spies-on-you

Alcuni ricercatori di Zscaler hanno scoperto un finto aggiornamento per Google Chrome. Questo aggiornamento viene distribuito via file .apk caricato su alcuni domini e contiene le seguenti parole Google/Android/Google Chrome.

crooks-deliver-android-malware-via-fake-google-chrome-updates-503559-2

Una volta installato ed eseguito questo malware richiede i permessi di root e verifica la presenza di programmi antivirus, monitora le chiamate e gli SMS, controlla la navigazione internet e cerca di ottenere le credenziali delle carte di credito degli utenti attraverso un messaggio pop-up che può essere facilmnte scambiato per uno di quelli ufficiali.

Per riuscire a rimuovere questo malware, sempre secondo Zscaler, l’unica via da percorrere sarebbe il reset di fabbrica.

Ecco di seguito l’immagine del messaggio pop-up che potrebbero trarre in inganno:

crooks-deliver-android-malware-via-fake-google-chrome-updates-503559-3

Sta per arrivare l’app ufficiale Whatsapp per pc Windows e Mac

imagePresto ci potrebbe essere una gradita novità per quanto riguarda Whatsapp. La più famosa applicazione di messaggistica può essere utilizzata con facilità su tutti i dispositivi mobili, ma l’utilizzo su pc desktop non risulta essere così immediato.

imagguie

Ad oggi, per utilizzare Whatsapp su pc bisogna utilizzare Whatsapp Web un mirroring dell’app compatibile con i sistemi operativi più diffusi, ma questa modalità è dotata di poche funzioni rispetto all’app per smartphone. Tra qualche tempo, forse molto presto, si potrà utilizzare Whatsapp su pc desktop scaricando l’applicazione ufficiale, sfruttando tutte le funzioni e anche alcune novità come la videochiamata.

WhatsMac-Whatsapp-per-Mac

Queste indiscrezioni hanno una certa credibilità perchè esistono delle stringhe di testo dei file di traduzione per gli sviluppatori, con la dicitura “Download for Mac” e “Download for Windows”. Molto presto, quindi, potrebbe arrivare il client desktop ufficiale di Whatsapp sia per i dispositivi Microsoft che per quelli Apple.

Ancora non sono arrivate comferme da parte di Mark Zuckerberg e dal suo team di sviluppo, ma si spera che la notizia sia reale e che possa diventare realtà nel più breve tempo possibile.

False recensioni online: Amazon intraprende azioni legali contro 5 siti web

Quando decidiamo di acquistare dei prodotti online l’unico modo per poter verificare che il prodotto sia conforme alle caratteristiche descritte dal venditore è quello di fare riferimento alle recensioni, sia quelle fatte dai siti che quelle riportate nelle risposte nelle pagine del negozio online.

Anche in questi casi, però, possiamo correre il rischio di incappare in qualche fregatura, infatti, in alcuni casi, ci sono delle recensioni false e fatte solamente per spingere l’acquirente a scegliere quel determinato prodotto o quel determinato store.
Il problema è abbastanza diffuso e Amazon ha deciso di contrastarlo in tutti i modi possibili.
Nel mese di ottobre, il colosso dell’e-commerce, ha denunciato mille utenti che avrebbero rilasciato recensioni positive solo per il fatto di aver ricevuto un compenso (compenso che veniva riconosciuto agli utenti truffaldini dai venditori o dai produttori di merci che volevano spingere gli acquisti nel negozio virtuale di Amazon).
Questa volta, invece, Amazon ha deciso di portare in tribunale 5 siti web, accusandoli di effettuare recensioni positive con lo scopo di aumentare le vendite di alcuni prodotti.
In pratica, i venditori pagavano una determinata cifra a questi siti web, i quali commissionavano a falsi clienti il compito di lasciare delle recensioni positive.
Sulla denuncia viene riportato che: «Una piccola minoranza di venditori e produttori tenta di ottenere un vantaggio sleale creando recensioni false, fuorvianti e non autentiche per i loro prodotti su Amazon.com. Benché piccole nel numero, queste recensioni rischiano di minare la fiducia dei clienti, e la stragrande maggioranza dei venditori e produttori posizionati su Amazon, offuscando in tal modo il marchio Amazon».
I siti coinvolti in questa che può essere definita una vera e propria truffa sono: Amazonverifiedreviews, Paidbookreviews, Amazonreviewstar, Buyamazonreviews e Reviewconnections.
Con questa battaglia legale Amazon vuole dimostrare che questi servizi violano un insieme di atti e normative e vanno a portare un danno ai clienti.
Molte volte acquistare dei prodotti online ci fa risparmiare dei soldi, ma bisogna prestare molta attenzione, perchè fidandosi ciecamente delle risposte date da alcuni clienti o solo da 1 sito web potrebbe portarci ad acquistare un prodotto non di qualità.
Il consiglio è quello di fare affidamento a più siti web e a molte risposte date dai clienti, confrontare i diversi feedback ricevuti e poi procedere con l’acquisto. E, infine, sperare che le informazioni raccolte provengano da fonti sicure e oneste.

Nokia è pronta a tornare non solo nel mondo degli smartphone

nokia_logo_in_front_of_nokia_security_center_in_berlin_germany

Dopo la parentesi Microsoft, Nokia sta investendo tanto per ritornare ad essere la grande azienda che tutti noi ricordiamo (a volte anche con nostalgia).

Nokia vuole diversificare le sue aree di investimento e già dal 2015 sta puntando a diventare leader mondiale della produzione di reti per la comunicazione (sta investendo molto sulle reti 5G); proprio per questo motivo la società finlandese ha acquisito circa un anno fa Alcatel – Lucent.

5_keys_to_5g

Oltre alle reti di comunicazione, Nokia comincerà nuovamente a produrre smartphone, ma punta anche ad offrire nuovi prodotti come smartwatch e prodotti legati alla eHelth, cioè, la salute digitale.

Per poter fare ciò Nokia punta ad acquisire Withings, società francese specializzata nella sanità digitale.

Withings è una azienda già affermata nel settore eHealth, possiede già numerosi brevetti e produce smartwatch, contapassi, misuratori di pressione del sangue e bilance che riescono a distinguere la massa muscolare da quella grassa.

withings-hed-4

Con questi investimenti Nokia sta cominciando a ricostruire una base solida da cui ripartire per riuscire a riconquistare un posto importante all’interno del mercato smart in tutte le sue sfaccettature.

Siamo sicuri che non appena presenterà i suoi nuovi prodotti tornerà ad avere nuovamente un grande successo, questo perchè, nonostante sia rimasta fuori dal mercato ormai da un po’ di tempo, è rimasta sempra nei nostri pensieri e tutti (o quasi tutti) vorremo in futuro avere nuovamente tra le mani un prodotto Nokia bello e funzionale.