Google Stadia: la rivoluzione del gaming (e non solo). Sarà la fine delle “classiche” console?!

Oggi sul palco del GDC (Game Developer Conference) è stato annunciato qualcosa che potremmo definire rivoluzionario, cioè, Google Stadia.

Ma che cos’è Google Stadia?

A prima vista Google Stadia potrebbe sembrare un “semplice” servizio in streaming per il gaming, ma in realtà è molto di più.

La nuova creatura di Google è un grande ecosistema che punta ad unire gli sviluppatori di videogiochi, i videogiocatori ed i visualizzatori di contenuti.

Project Stream è stato il primo passo, ma ora Google ha deciso di fare un salto nel futuro!

Con Google Stadia il gaming dovrebbe essere accessibile a tutti, in qualunque luogo e con qualsiasi dispositivo. Stadia non è una console, ma in un certo senso riesce a trasformare qualsiasi dispositivo in una console. Grazie all’Instant Access sarà possibile entrare nel gioco in modo fulmineo. In pratica, durante la visione di un gameplay su YouTube dovrebbe apparire il pulsante Play che una volta premuto consente di entrare nel videogioco in circa 5 secondi, senza download o altro. Questo accesso istantaneo al gioco non sarà sfruttabile solamente su YouTube, ma praticamente su tutti i social network (Facebook, Instagram, ecc.).

Una volta entrati nel gioco sarà possibile giocare con la massima soddisfazione possibile e dopo aver abbandonato la partita sarà possibile riprendere da quel preciso punto anche su un dispositivo diverso rispetto a quello con cui abbiamo iniziato il gioco. Durante la presentazione è stato mostrato il passaggio praticamente istantaneo dal tablet, al notebook, allo smartphone ed alla TV.

Non essendo una console, cosa sfrutta Google Stadia per far girare i giochi e tutto quello che gira intorno ad essi?

L’esperienza di gioco (e non solo) sarà fantastica perché si sfrutteranno i data center di Google sparsi praticamente in tutto il mondo e la Stadia GPU (made in AMD). L’hardware utilizzato ha una potenza di calcolo di 10,7 TeraFLOPS e, quindi, è nettamente superiore a quella della Xbox One X (6 TeraFLOPS) ed a quella di PS4 (4,2 TeraFLOPS). La potenza di calcolo di Google Stadia è praticamente assimilabile a quella delle prossime console di Sony e Microsoft.

Al momento del lancio saranno supportati giochi in streaming fino a 4K e 60 fps, ma in futuro Google Stadia sarà in grado di supportare l’8K fino a 120 fps.

Tutta la potenza di Google Stadia potrà essere sfruttata anche dagli sviluppatori nella creazione dei loro progetti.

Google Stadia ha conquistato anche gli scettici

Google ha avviato partnership con i maggiori protagonisti del settore. Tra questi ci sono Ubisoft, Epic Games, id Sofware (e tanti altri).

Proprio id Software ha sfruttato la tecnologia di Google Stadia per la realizzazione di una versione di Doom Eternal che sarà giocabile in 4K, HDR e 60 fps.

Su Stadia arriveranno di certo tantissimi giochi e per raggiungere questo risultato è stata creata Stadia Games and Entertainment. Questa divisione sarà diretta da una delle figure più importanti dell’industraia videoludica, cioè, Jade Raymond.

Google ha svelato anche un controller

Come detto in precedenza con Google Stadia si potranno utilizzare notebook, smartphone, tablet e TV (tramite Chromecast Ultra HDMI Streamer) e sfruttare i loro display e tasti per controllare i personaggi del gioco, ma Google ha presentato anche un controller pensato appositamente per Stadia.

Questo controller vede la presenza dei classici pulsanti e di due tasti “speciali”. Uno di questi tasti serve a richiamare Google Assistant, mentre l’altro servirà per catturare e condividere immagini e video. Per poter utilizzare Google Assistant è stato inserito un microfono all’interno del controller, in modo da poter impartire i comandi (durante la presentazione è stata mostrata una scena di Shadow of the Tomb Raider in cui il giocatore non riusciva a superare l’ostacolo e, quindi, ha chiesto aiuto a Google Assistant che ha messo in pausa il gioco ed aperto un video con la soluzione per superarlo).

Disponibilità e prezzo di Google Stadia

L’evento di oggi non serviva per il lancio commerciale di Google Stadia e, quindi, non ci sono stati annunci riguardanti i prezzi e la data di lancio. Sappiamo solo che Stadia arriverà entro la fine del 2019 in USA, Canada, UK ed in gran parte dell’Europa (quasi certamente sarà inclusa anche l’Italia).

Maggiori informazioni verranno diffuse in estate (probabilmente durante l’E3 che si terrà a giugno).

Qui di seguito puoi rivedere l’intero evento di presentazione di Google Stadia:

Ti è piaciuto questo articolo? Se la risposta è si, allora lascia un mi piace alla pagina Facebook di Darth News Side, seguimi su Twitter e su Instagram. Inoltre, iscriviti al canale Telegram per ricevere tante notizie ed offerte direttamente sul tuo smartphone.

Leggi e #retwitta questo articolo 😉 Il contenuto è interessante e sarebbe un peccato non condividerlo con i tuoi amici. Passa al lato oscuro delle notizie. Leggi le notizie di #DarthNewsSide 😉 Condividi il Tweet

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.