Xiaomi Mi 6: ecco l’ottimo punteggio ottenuto su GeekBench

Tra una settima sul mercato arriverà un nuovo top di gamma, cioè, lo Xiaomi Mi 6.

Dopo il primo video teaser ufficiale che conferma la presenza della doppia fotocamera posteriore, ecco che su GeekBench appare il punteggio ottenuto dallo Xiaomi Mi 6.

Circa una settimana fa erano apparse le prime informazioni che mostravano le caratteristiche tecniche del Mi 6. Il comparto hardware è da vero top di gamma, vista la presenza del SoC Qualcomm Snapdragon 835 e di ben 6 GB di memoria RAM LPDDR4.

Lo Snapdragon 835 sarà davvero potente e questo si vede anche nel punteggio ottenuto dallo Xiaomi Mi 6 che è apparso su GeekBench.

Nei test in single-core il Mi 6 ha totalizzato 2006 punti, mentre in quello multi-core il punteggio raggiunto è di 6438 punti.

Il punteggio ottenuto dal Mi 6 è addirittura superiore a quello ottenuto dal Galaxy S8 e da altri smartphone top di gamma come il Huawei Mate 9.

Ecco lo screenshot che mostra i risultati ottenuti dallo Xiaomi Mi 6:

I risultati ottenuti sono ottimi, ma potrebbero essere anche migliori, visto che i test non sono stati eseguiti alla massima velocità di elaborazione che lo Snapdragon 825 può raggiungere (2,45 GHz, mentre i test sono stati effettuati a 1,9 GHz).

Lo Xiaomi Mi 6 potrebbe risultare più prestante rispetto agli smartphone della concorrenza, ma potrebbe anche avere una durata della batteria maggiore.

La maggiore durata della batteria sarebbe garantita da una minore diagonale del display (5,15″) e dalla risoluzione “solo” Full HD.

Queste le probabili caratteristiche tecniche dello Xiaomi Mi 6:

  • Display: 5.1″, FHD (1920 x 1080)
  • CPU: Qualcomm Snapdragon 835
  • GPU: Qualcomm Adreno 540
  • RAM: 4/6 GB LPDDR4
  • Memoria interna: 64/128/256 GB
  • Sistema operativo: Android Nougat 7.1.1 con interfaccia MIUI 9
  • Fotocamera posteriore: 12 + 8 MP, autofocus PDAF, stabilizzazione OIS, doppio flash LED dual tone
  • Fotocamera frontale: 8 MP

Ti è piaciuto questo articolo? Allora iscriviti alla newsletter, inserendo la tua e-mail, e passa al lato oscuro delle notizie:

Lascia un commento

Leave a Reply

Your email address will not be published. Required fields are marked *