Se il Galaxy Note 7 vi era piaciuto, questa idea di Samsung vi piacerà!

Lo scorso anno Samsung ha subito un duro colpo a causa dei problemi dei suoi Note 7 (e dopo qualche mese ha spiegato perché è stato una bomba).

Di sicuro, senza quel problema, il Note 7 sarebbe stato uno dei migliori dispositivi dello scorso anno. E di sicuro sarebbe stato un grandissimo successo per Samsung (infatti, tutti quelli che lo hanno provato, hanno avuto solo elogi per il dispositivo).

Purtroppo il Note 7 è stato ritirato dal mercato e anche chi lo aveva acquistato ha dovuto restituire il prodotto (molti ancora non lo hanno fatto, ma un prossimo aggiornamento trasformerà il Note 7 in un telefono fisso, visto che non potrà essere caricato e per funzionare dovrà essere sempre collegato al caricabatterie).

Chi lo aveva provato (ma non ha potuto goderselo a lungo), chi avrebbe voluto acquistarlo (ma non ha potuto) e chi ama l’ambiente sicuramente apprezzerà questa iniziativa di Samsung.

Infatti, Samsung ha deciso di “salvare” i Note 7 ritirati dal mercato o rimasti invenduti.

Le idee di Samsung per recuperare i Note 7 sono tre:

  • Vendita e noleggio di Note 7 ricondizionati: questa potrebbe essere la scelta più apprezzata da tutti quelli che vorrebbero riavere tra le mani il dispositivo. Questa scelta, però, dovrà essere portata avanti in collaborazione con le autorità e gli operatori telefonici.
  • Recupero della parte hardware per riutilizzarla su nuovi prodotti: in pratica, Samsung andrà a “rottamare” i dispositivi, salvando gran parte della componentistica hardware per riutilizzarla su nuovi prodotti. Naturalmente, per fare ciò Samsung collaborerà con aziende specializzate.
  • Estrazione dei metalli preziosi: attraverso dei metodi sostenibili e sicuri per l’ambiente, le parti realizzate con metalli preziosi (argento, oro, nichel, rame, coltan) verranno estratte da aziende specializzate.

Questo programma, che verrà portato avanti da Samsung (attraverso le tre idee indicate sopra), servirà a salvaguardare l’ambiente. Inoltre, l’azienda si impegnerà a sviluppare nuovi metodi di lavorazione più ecocompatibili.

Il progetto di Samsung servirà sicuramente all’azienda per riuscire a ripulire la sua immagine dopo quello che è successo con le esplosioni delle batterie del Note 7 e che come conseguenza aveva portato alle proteste degli ambientalisti che, fin da subito, avevano chiesto cosa avrebbe fatto Samsung e come avrebbe smaltito tutti quei prodotti.

Insomma, con il recupero dei Note 7 Samsung aiuterà l’ambiente e proverà a far dimenticare il problema dello scorso anno, cercando di risolverlo nel modo più eco friendly possibile.

Lascia un commento e dimmi cosa pensi di questo articolo. Per me è importante :)