Il Surface Phone avrà il sensore di impronte digitali integrato nel display

L’attesa per il Surface Phone sta crescendo sempre di più. I rumors sul prossimo smartphone di casa Microsoft aumentano di giorno in giorno e, probabilmente, sarà così fino al giorno della presentazione del device (che dovrebbe avvenire ad ottobre di questo anno) quando verranno svelate tutte le sue caratteristiche. Molto probabilmente il Surface Phone avrà il sensore di impronte digitali integrato nel display.

L’indiscrezione secondo la quale il Surface Phone avrà il sensore di impronte digitali integrato nel display trova conferme anche grazie al fatto che Microsoft ha già registrato un brevetto riguardante questa soluzione. Microsoft potrebbe utilizzare questa tecnologia sia su display LCD che OLED e la stessa consentirebbe di realizzare device con una scocca più sottile.

Sicuramente l’utilizzo del lettore di impronte digitali integrato nel display sarà la soluzione adottata dai diversi produttori nel futuro, visto che anche Xiaomi dovrebbe utilizzare un lettore ad ultrasuoni posto al di sotto del display per il suo Mi 5s (anche se utilizzerà una tecnologia creata da Qualcomm, quindi diversa da quella che dovrebbe utilizzare Microsoft per il suo Surface Phone).

Il Surface Phone dovrebbe essere presentato in due versione, una con display da 5.2″ e l’altra da 5.7″ di tipo OLED. Con il lettore di impronte posto al di sotto del display la parte frontale dovrebbe essere ricoperta completamente dallo schermo. Il device di casa Microsoft dovrebbe essere equipaggiato con un processore Qualcomm SnapDragon 830 e forse da un Intel serie Atom, memoria RAM da 4, 6 e 8 GB, spazio di archiviazione da 128, 256 e 512 GB, fotocamera frontale da 8 Megapixel e posteriore da 22 Megapixel basate sulla tecnologia PureView e naturalmente il flash led, connessioni Wi-Fi e Bluetooth di ultima generazione, presenza del 4G LTE, batteria con una elevata capacità e scocca in alluminio o magnesio.

Per quanto riguarda il sistema operativo ancora ci sono dei dubbi; infatti, potrebbe essere utilizzato Windows 10 Mobile Redstone 2 (abbinato al processore Qualcomm), Windows 10 Redstone 2 (non nella versione mobile e abbinato al processore Intel) e forse una versione con Android (anche qui abbinato al processore Qualcomm). Magari potrebbero essere rilasciati anche tre Surface Phone differenti ed ognuno con un sistema operativo diverso per andare incontro a tutte le varie esigenze degli utenti.

Il Surface Phone potrebbe diventare uno dei prodotti di punta all’interno del mercato degli smartphone e sicuramente farà molto discutere; potrebbe rappresentare un punto di svolta anche per il sistema operativo Windows 10 Mobile che, almeno fino ad oggi, non ha avuto un grande successo. Speriamo che sia così, visto che una maggiore concorrenza tra più sistemi operativi potrebbe portare ad un incremento dell’innovazione con maggiore rapidità, tutto questo a vantaggio di noi consumatori.

Lascia un commento e dimmi cosa pensi di questo articolo. Per me è importante :)